sabato 22 novembre 2014

Certificati per lo sport. Obbligatorio l'elettrocardiogramma ( a pagamento ...)



decreto 8 agosto 2014
 
Linee guida di indirizzo in materia  di certificati medici per l’attività sportiva non agonistica”) 

Il Ministro della salute Beatrice Lorenzin ha adottato con proprio decreto le Linee guida di indirizzo in materia di certificati medici per l’attività sportiva non agonistica. Le linee guida sono volte a superare una serie di difficoltà interpretative che si sono nel tempo registrate da parte dei Medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, dei Medici specialisti in medicina dello sport, nonché degli operatori che gestiscono le palestre, sull’ambito di applicazione delle disposizioni normative relative alla certificazione sanitaria per chi esercita attività sportiva. Viene chiarito che l’obbligo di certificazione è riferito solo a chi pratica attività sportiva non agonistica, tenuto conto che è stato ormai soppresso l’obbligo della certificazione per chi pratica attività ludico motoria.


In particolare le nuove Linee guida danno indicazioni su quali sono le attività sportive non agonistiche, quindi soggette ad obbligo di certificazione; definiscono quali sono i medici che possono rilasciare le certificazioni, nel rispetto delle indicazioni fornite dalla legge; ricordano che i controlli sanitari devono essere annuali e, conseguentemente, che il certificato medico ha validità annuale; indicano gli esami clinici e gli accertamenti da effettuare e danno anche specifiche indicazioni sulla conservazione della copia dei referti.


Il certificato medico per svolgere attività ludico-motoria amatoriale (per esempio nuoto libero o palestra) non è più obbligatorio per legge ma le strutture sportive continuano a richiederlo lo stesso.
Se viene espressamente richiesto, il medico, valutata l'anamnesi e visitato il paziente lo rilascia in regime libero professionale ( a pagamento )
Risultato? I cittadini continueranno a pagare cifre che vanno dai 30 ai 50 euro per un certificato che per legge non è necessario.
A distanza di un anno della norma del decreto legge Fare che ha eliminato l’obbligo di certificazione per le attività ludico-amatoriali nulla quindi sembra essere cambiato e la confusione è aumentata.

La novità di quest’anno  è che per ottenere la certificazione di idoneità ad effettuare attività sportiva non agonistica occorre presentare OBBLIGATORIAMENTE un elettrocardiogramma a riposo .

QUESTO ESAME NON PUO' ESSERE PRESCRITTO SU RICETTA MUTUALISTICA ED E' PERTANTO A PAGAMENTO.



Il certificato medico e l’elettrocardiogramma sono a pagamento (il costo dell’ECG è a carico del cittadino perché in questo caso non rientra nei Livelli Essenziali di Assistenza e non valgono le eventuali esenzioni).

Chi deve fare il certificato di IDONEITA' SPORTIVA NON AGONISTICA ?- gli alunni che svolgono attività fisico-sportive parascolastiche, organizzate cioè dalle scuole al di fuori dall'orario di lezione;- chi partecipa ai Giochi sportivi studenteschi nelle fasi precedenti a quella nazionale
- coloro che fanno sport presso società affiliate alle Federazioni sportive nazionali e al Coni (ma che non siano considerati atleti agonisti

Quali sono i medici che possono fare il certificato?- il medico di medicina generale per i propri assistiti;
- il pediatra di libera scelta per i propri assistiti;
- il medico specialista in medicina dello sport 

Quando fare i controlli e quanto dura il certificato?
il controllo deve essere annuale
- il certificato ha validità annuale con decorrenza dalla data di rilascio

Quali esami clinici sono necessari?Per ottenere il rilascio del certificato è necessaria la visita medica e un elettrocardiogramma  a riposo effettuato almeno una volta nella vita.
- Per chi ha superato i 60 anni di età associati ad alti fattori di rischio cardiovascolare, è necessario un elettrocardiogramma basale debitamente refertato annualmente;
- anche per coloro che, a prescindere dall'età, hanno patologie croniche conclamate che comportano un aumento del rischio cardiovascolare è necessario un elettrocardiogramma basale debitamente refertato annualmente.
- il medico può prescrivere altri esami che ritiene necessari o il consulto di uno specialista

Come e dove si può effettuare l’elettrocardiogramma?- L’elettrocardiogramma effettuato allo scopo di poter certificare l'idoneità deve essere effettuato privatamente.
Il medico NON PUO' UTILIZZARE IL RICETTARIO SSN "ROSSO" ma deve effettuare la richiesta su ricettario bianco.

IN CONCLUSIONE  :
I certificati per l’attività non agonistica sono a pagamento?
Se rilasciati dai medici sportivi sono a pagamento.
Se rilasciati dai medici di famiglia o dai pediatri di libera scelta convenzionati con il SSN, sono gratuiti ma solo nei seguenti casi: attività sportive parascolastiche, su richiesta del Dirigente Scolastico, e partecipazione ai Giochi della Gioventù nelle fasi precedenti a quella regionale.
Ovviamente la gratuità riguarda la visita e la certificazione, non l' esame strumentale ECG, il cui costo è a carico del cittadino.




Poiché al costo della certificazione, viene a sommarsi quello dell' elettrocardiogramma, segnalo che può essere economicamente più conveniente rivolgersi a centri di medicina sportiva attrezzati per rilasciare dopo ecg la certificazione.

Ad esempio:

CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT
Spedali Civili di Brescia
Presidio di Montichiari
piano 0 - Poliambulatori
030 9963.397
030 9963.404

GLOBAL CENTER
Via Molino Vecchio, 205, Borgosatollo Tel. 030 2501708

MARATHON CENTER
Via Creta 56/d, 25124 BRESCIA
TEL.: 030.220565

Poliambulatori W&B
Via Chiusure, 58/E 25127 Brescia (BS)
Tel: 030 24.11.111


Avevo recentemente trattato questo argomento nel post:



Nel sito dell' Ordine dei Medici di Firenze, c'è un articolo molto chiaro che invito a leggere:







Nessun commento:

Posta un commento